L’Ostéo4pattes - Site de l’Ostéopathie

117 - Incrocio di sguardi : osteopatia e agopuntura

Regards croisés : Ostéopathie - Acupuncture.
Créé le : lunedì 23 gennaio 2017 di Ivo Lalla, Romain Orio

Dernière modificaton le : sabato 9 dicembre 2017

Charlie è un CairnTerrier maschio di 7 anni, che da qualche settimana presenta spesso delle difficoltà a urinare : stranguria e disuria sono gli unici sintomi alla prima consultazione.

Diversi esami sono effettuati :

L’analisi del sangue non mostrano alcuna anomalia biochimica o ematologica ;

L’analisi delle urine è normale, l’ecografia mostra che la prostata è di taglia normale (confermando l’esito della palpazione prostatica al tocco rettale), la vescica e l’uretra non presentano anomalie, a parte un leggero ispessimento della parete vescicale ;

La radiografia non mostra nulla di anormale al livello uro-genitale, ma si osserva al livello dell’articolazione lombo-sacrale un certo rimaneggiamento delle superfici articolari e una posizione del sacro accentuata in flessione.

In prima intenzione, un trattamento a base di anti-infiammatori (meloxicam) e antibiotici (amoxicillina e acido clavulanico) è messo in atto, senza miglioramento dei sintomi.

In seconda intenzione, si è valutato l’approccio neurologico del funzionamento vescicale, e Charlie riceve un trattamento a base di diazepam (miorilassante) e alfuzosina (alpha-bloccante), per facilitare la minzione. Questo trattamento induce un miglioramento clinico, ma instabile da un giorno all’altro.

Circa un mese più tardi, Charlie è presentato in consultazione a causa di importanti difficoltà nel mettersi in piedi. La paresi bilaterale del treno posteriore è di apparizione brutale, ma non è algica. L’appetito è normale, non ci sono manifestazioni di dolore. La sensibilità è conservata, la propriocezione sensibilmente diminuita.

Tenuto conto dell’anamnesi, dell’evoluzione plausibile di un problema vertebrale et delle tensioni rivelate dall’esame clinico, un trattamento osteopatico è proposto al proprietario. Delle forti tensioni sono presenti al livello delle due prime vertebre lombari, così come l’articolazione lombo-sacrale. La forza di trazione midollare è elevata.

Queste disfunzioni sono trattate con delle tecniche liquide (fasciale, tissutale e cranio-sacrale), ma sono difficili da risolvere. Per rinforzare il trattamento, quattro aghi di agopuntura sono piazzati sui punti « approvazione » (punti « YU ») del rene e della vescica : punti 23 e 28 del meridiano vescica.

Charlie accetta il trattamento, e quando scende dal tavolo di consultazione si tiene in piedi senza nessuna difficoltà, cammina senza problemi, scodinzola e esplora volentieri la clinica. Del riposo è preconizzato per 48 ore.

Due giorni dopo, torna per un controllo. Tutto va per il meglio, non ci sono state recidive, le tensioni dorsali sono scomparse, sale (lentamente) le scale di casa senza difficoltà. E i proprietari hanno anche notato un miglioramento del confort urinario.

Ciò permette di confermare l’origine vertebrale e neurologica del problema urinario iniziale, che è evoluto fino all’apparizione di sintomi locomotori, e che ci incoraggia a proporre un arresto selettivo e progressivo del trattamento in corso. Si consiglia prudenza, e sorveglianza stretta di ogni segno di recidiva.

In conclusione

questo esempio illustra bene il contributo che possono apportare queste medicine complementari, che si trovano a volte nella posizione di « alternative », nella comprensione e nel risolvimento di casi clinici. Risolvimento che può essere talvolta rapido, contrariamente a quello che si pensa su queste medicine « soft ».

In questo incrocio di sguardi che è stato proposto, e alla condizione evidente di non dimenticare la diagnosi differenziale, queste medicine complementari trovano posto nell’arsenale diagnostico e terapeutico di una medicina veterinaria di prima intenzione.



Notez cet article
0 vote






Home | Contatti | Mappa del sito | Connettersi | Visitatori : 128 / 774676

Monitorare l’attività del sito it 

Sito realizzato con SPIP 3.1.8 + AHUNTSIC