L’Ostéo4pattes

004 – "La Dépêche Vétérinaire" di Sabato 3 Febbraio 2007

Créé le : lunedì 19 gennaio 2009 di Bruno Denis, Elena Villa

Dernière modificaton le : mercoledì 29 novembre 2017

Il circuito Gamma, strumento di regolazione neuromuscolare

“Servo-controllo” della contrazione muscolare, il fuso muscolare (FNM) è un meccanismo propriocettivo nel cuore della regolazione della contrazione muscolare.

Il FNM è costituito da fibre muscolari (fibre intrafusali FI) all’interno di una guaina connettivale, innervato da fibre sensitive Ia e II e da un motoneurone gamma (MN gamma). I MN gamma rappresentano il 30% dei motoneuroni spinali. I FNM sono sparpagliati in seno alle fibre muscolari extrafusali (FE), stimolate dai motoneuroni alfa (MN alfa).

Fisiologicamente i centri nervosi comandano e regolano il tono muscolare di base e stimolano il MN gamma che determina unicamente la contrazione delle FI. Proprio la contrazione delle FI attiva la stimolazione delle fibre sensitive del FNM (Ia e II) che a loro volta eccitano i MN alfa.

Secondo Circuito Di "Feedback": Il Riflesso Miotattico Inverso.

Contrazione/Allungamento

Più l’attività gamma è importante e più la contrazione riflessa del muscolo lo è altrettanto. Così il muscolo resiste alla trazione. Il FNM informa i centri nervosi della variazione relativa della contrazione di FI e FE. Più la differenza tra le due attività è grande più l’informazione sensitiva afferente aumenta e la contrazione muscolare è forte. Nel caso dell’esecuzione di un movimento volontario vi è la necessità di un controllo posturale e di una coordinazione tra muscoli agonisti e antagonisti. Su un muscolo in azione i centri superiori e le altre afferenze midollari stimolano simultaneamente i MN alfa e gamma.

Ne consegue che la trazione passiva di un muscolo induce l’attivazione di fibre sensitive (Ia e II) e quindi per via riflessa il MN alfa, generando così una contrazione muscolare (si tratta del riflesso miotattico).

D’altra parte in caso di una contrazione muscolare il tendine che subisce una trazione inibisce l’attività del MN alfa grazie ai recettori del Golgi (situati all’interno del tendine stesso) e alle fibre sensitive Ib (si tratta del riflesso miotattico inverso).

Quando una regione è in disfunzione i MN gamma sono mantenuti ad un alto livello di attività che mantiene le FI in contrazione permanente, incrementando così anche l’attività riflessa dei MN alfa.

Le cause di una contrattura provengono da una stimolazione patologica del circuito gamma:

• Un brusco avvicinamento delle inserzioni muscolari in assenza del segnale del FNM (contrazione muscolare troppo forte comandata volontariamente o accorciamento brutale ed inatteso dovuto ad un fattore estrinseco, come un trauma o un movimento a vuoto);

• Gli stimoli nocicettivi aumentano la scarica del MN gamma (compressione discale, lesione neurovascolare);

• Gli stimoli neuropsichici (paure, angosce) agiscono sui MN gamma.

Le differenti tecniche osteopatiche (strutturali o funzionali) agiscono direttamente o indirettamente sui recettori propriocettivi, inibendo l’attività alfa e gamma e permettendo quindi il rilassamento muscolare.



Notez cet article
0 vote






Home | Contatti | Mappa del sito | Connettersi | Visitatori : 112 / 706393

Monitorare l’attività del sito it 

Sito realizzato con SPIP 3.1.8 + AHUNTSIC